giovedì, settembre 21, 2006

gli utenti di questo blog si scusano con il Signor Sardelli Dino per avere utilizzato la sua immagine e per qualsiasi scritto che possa aver leso la sua persona,specificando che non era loro intenzione di offendere questa.Abbiamo perciò provveduto all'eliminazione dei post che potevano risultare offensivi nei suoi confronti.

gli utenti del blog

mercoledì, settembre 20, 2006

Il volley sovico ha ricevuto una telefonata dal legale del sig Sardelli Dino in cui spiegava che in questo blog il suo assistito è stato leso nella sua persona
Pertanto il volley sovico chiede agli utenti di questo blog di togliere tutto il materiale riguardante il sig Sardelli e di porgere le scuse del caso
E chiede inoltre di non usare il nome del volley sovico senza autorizzazione
La società volley sovico si dichiara estranea ai fatti
per il volley sovico Ferrario Giuliana

lunedì, luglio 10, 2006

CAMPIONI DEL MONDO,CAMPIONI DEL MONDO,CAMPIONI DEL MONDO,CAMPIONI DEL MONDO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!










giovedì, luglio 06, 2006

BECCATEVI STI 2 WUERSTEL!!!





IN FINALE!




















GRANDI TUTTI,GRANDE ALEX..

lunedì, giugno 12, 2006

CHIAREGGIO

dopo tanto silenzio sul nostro blog,mi sembra lecito dire due cosette sulla giornata di ieri,domenica 11 giugno...per chi non lo sapesse,come ogni anno alla fine della stagione(che quest'anno sembra essere interminabile) il volley sovico organizza un pranzo con tutte le squadre della società(3) e compresi d genitori vogliosi di passare una domenica in compagnia di altri loro simili ci si reca tutti in un bel posticino..diciamo all'aria aperta.
Bene,ciò premesso voglio fornirvi alcune informazioni più dettagliate circa lo svolgimento della giornata di ieri..partendo col presupposto che NESSUNO(a mio avviso) aveva capito REALMENTE dove si trovasse il luogo prescelto per il pranzo in questione,la prima campanella di allarme arriva il giovedì sera dopo gli allenamenti quando alla domanda fatidica:"ma a che ora si parte domenica"? segue una risposta,detta peraltro abbastanza a bassa voce,quasi con timore si eleva un.."8.45 parte Gigi e chi c'è c'è." Lì per lì,distolte dai pasticcini portati dalla sottoscritta,nessuna bada molto all'orario indicato..poi il giorno seguente quando ognuno si fa i suoi conti iniziano a sorgere un pò di misteri inquietanti:perchè partire alle 9 meno un quarto per pranzare alla una??e inoltre,come mai i coniugi Vazzola,seguiti da figlie,amici,e fidanzati assonnati(uno:Simone)decidono di mettersi in VIAGGIO(fate bene attenzione a questo termine) alle 7.45 perchè vogliono farsi una passeggiatina prima del pranzo?? ed ecco che nelle menti delle altre giocatrici e soprattutto in quelle dei fidanzati e dei genitori di queste inzia ad assemblarsi un puzzle fatto di orari e raccomandazioni sul portarsi dietro un paio di felpe..
Ma forse per l'ottimismo insito per natura in alcuni,forse per la speranza degli altri meno ottimisti ma pur sempre poco realisti,alla fine tutti accettanto di partecipare al fatidico pranzo credendo che questa località sconosciuta ai più non sia poi così lontana..

E poi ci fu il viaggio e qui tutti,anche i più cretini si rendono conto che dopo 2 ore e mezza di macchina,ancora 13 chilometri restanti di TORNANTI(metà dei quali senza parpetto) e un pò di neve all'orizzonte ci si rende conto che questa Chiareggio poi così vicina non è..per
rendere poi la cosà ancora più tragica o comica(dipende dai punti di vista) le indicazione per raggiungere il ristorante sono queste: arrivati a chiesa prosegui fino alla fine del paese,poi una volta a Chiareggio,attraversi tutto il paese fino alla fine,il ristorante poi è proprio l'ultimo! praticamente più in là non c'era nient'altro.

Il destino,tra l'altro ci aveva mandato dei segnali lungo il tragitto,che noi non abbiamo colto..infatti Elio,sempre ligio al codice stradale e sempre moderato nella guida,è stato addirittura multato per un sorpasso!!rischiando peraltro il ritiro della patente..ecco questo episodio credo fosse un segnale abbastanza esplicito.comunque alla fine siamo arrivati tutti sani e salvi,ed è stato un bel pranzo picevole,seguito da qualche partitella di calcio e pallavolo(l'ultima scandalosa).
Scherzi a parte,il posto era veramente bello,in una vallata stupenda e spinta dalla curiosità ho cercato qualche informazione su Chiareggio,se qualcuno magari ci volesse andare.....allegando anche una foto per i più curiosi..



In una vallata nota per i monti Disgrazia e Bernina, a soli 15 chilometri da Sondrio, nasce Chiesa Valmalenco, pittoresco e suggestivo paese dell'omonima valle. La località dispone di un buon comprensorio sciistico, dotato di una funivia che porta ai 2000 metri del Palù e buoni impianti. Le piste non sono particolarmente difficili ma divertenti, adatte a sciatori poco esperti e a chi vuole ritoccare la propria tecnica. Le discese si dipanano in mezzo al silenzio, lontano dai rumori, in una conca dolce che piace tanto alle mamme perchè consente loro di tenere sempre sotto controllo i bambini. Le piste per lo sci di fondo sono a Lanzada, triangolo della Valmalenco insieme a Chiesa e a Caspoggio; al Palù dove un anello gira intorno al lago ghiacciato, e tra le frazioni di San Giuseppe e Chiareggio, il più alto villaggio della valle, a 1612 metri d'altezza, e anche il più affascinante, per la sua splendida posizione ai piedi del monte Disgrazia, tra una natura ancora intatta.


Scherzi a parte,ringraziamo i coniugi Vazzola perchè siamo stati tutti bene e poi in particolare Luciano per aver offerto il pranzo a noi della D mantenendo la promessa...un'unica nota;se dovessimo un domani x disgrazia passare in C.. glielo offriamo noi il pranzo,così non si deve neanche preoccupare di prenotare il ristorante e scegliere il posto...facciamo tutto noi!!!

marianna


mercoledì, maggio 24, 2006

può una sconfitta generare una gran festa?

Sovico-Pioltello
2-3
VOLLEY SOVICO:Motta, Vazzola, Bonsignore, Bronzino, Zappella, Casiraghi, Uggè, Arienti, Billò, Alipriandi, Melis, Corbetta. All. Damonti (In panchina Ferrario e Tosi)
PARZIALI:20-25, 25-19, 25-21. 20-25, 7-15.

SOVICO - Può una sconfitta generare una grande festa? Sissignori... Venerdì sera il Volley Sovico ha accolto con applausi ed abbracci la sconfitta al tie-break maturata contro Pioltello nella gara di ritorno della semifinale scudetto. Da quando le ragazze di Damonti (ieri assente giustificato e ben sostituito dalla Ferrario e dal Tosi) hanno conquistato la promozione in serie D, non avevano ancora avuto l’opportunità di festeggiare davanti al pubblico di casa. La partita di ritorno con il Pioltello è durata un set, il primo, che le sovicesi hanno perso vedendo così svanire le residue chance di arrivare alla finale.Da quel momento in poi, la parola d’ordine è stata: “far giocare tutte” e il pensiero era rivolto alla fine dell’ultimo set, ultimato il quale l’affollata palestra sovicese ha potuto dare sfogo alla gioia per il meritato passaggio di categoria.Scene di giubilo unite alle scene di commozione seguite alla consegna alle ragazze, da parte della società, di un piccolo regalo per festeggiare il passaggio in serie D.«Ci ha fatto piacere - ha commentato al termine Giuliana Ferrario - aver condiviso la nostra gioia con tanta gente. E’ stato un anno molto intenso ma anche molto bello».Il Volley Sovico parteciperà ora alla Volley Cup, incontrando nella prima fase il Desio, l’Arcore e il Bovisio Masciago.

giovedì, maggio 18, 2006

ANNIVERSARIO DELLA CHAMPIONS!!!!

Per par condicio non si possono omettere le vignette sul Milan....giusto ieri il Barca vinceva la coppa campioni...

Simo :-)


E PROVIAMOCI!!!



IL VOLLEY SOVICO CI PROVA

Pioltello-Volley Sovico
3-0
VOLLEY SOVICO:VOLLEY SOVICO:Motta, Vazzola, Bonsignore, Bronzino, Zappella, Casiraghi, Uggè, Arienti, Billò, Alipriandi, Melis, Corbetta. All. Damonti.
PARZIALI:25-20, 26-24, 25-20.

PIOLTELLO - Una sconfitta per 3-0, ma anche la consapevolezza che questo è un risultato che si può ribaltare. Il Volley Sovico esce così dalla partita di andata della semifinale scudetto giocata a Pioltello. Coach Damonti, che già ha perso Vazzola, non può contare neppure su Bronzino e Melis e deve rivoluzionare il sestetto, schierando la Aliprandi nell’insolito ruolo di mano.Ciononostante, le sovicesi reggono bene l’urto delle padrone di casa.I tre set sono la fotocopia l’uno dell’altro: grande equilibrio, situazione incerta sino alla fine quando le locali trovano sempre il modo di mettere a terra la palla vincente. Il breve disavanzo finale (75-64 il computo dei punti a favore di Pioltello) lascia però aperta la porta alla speranza.«Possiamo farcela - dice la dirigente Giuliana Ferrario - magari contando anche su un pizzico di fortuna. La speranza è quella di poter schierare un sestetto in grado di giocarsi al meglio questa ultima chance di arrivare alla finale per l’assegnazione dello “scudetto”. In qualsiasi caso, giocando a casa nostra, ci teniamo a fare bella figura nell’ultima partita casalinga di una stagione che ci ha comunque soddisfatto pienamente».La partita tra Volley Sovico e Pioltello si gioca venerdì ed avrà inizio alle ore 21.

martedì, maggio 16, 2006

a tutti gli juventini e per chi vuole ridere un po'...






be ragazze finalmente sono riuscita anche io a scrivere sul blog...mary queste foto sono particolarmente indirizzate a te :)...
Chiaretta

martedì, maggio 09, 2006

sovico non sbaglia



SOVICO NON SBAGLIA

Don Bosco-Volley Sovico
1-3
VOLLEY SOVICO:Motta, Vazzola, Bonsignore, Bronzino, Zappella, Casiraghi, Uggè, Arienti, Billò, Alipriandi, Melis, Corbetta. All. Damonti.PARZIALI:25-22, 25-27, 18-25, 22-25.



ARESE - Un primo set ”ingessato” e poi un crescendo che ha permesso al Volley Sovico di
prendere i tre punti in palio e a diventare anche per la matematica, la migliore delle seconde classificate e, quindi, potersi fregiare della promozione in serie D. Le ragazze di coach Damonti hanno iniziato con il freno a mano
tirato,piuttosto sorprese dalla verve della squadra di casa che si sono portate in vantaggio per un set a zero. Nella seconda frazione il Don Bosco prosegue nella sua ottima prestazione, ma Sovico cresce con il passare dei minuti e, seppur ai vantaggi, si aggiudica il secondo set impattando il conto.Sbloccatesi psicologicamente, le ragazze di coach Damonti prendono decisamente il sopravvento, aggiudicandosi il terzo e il quarto set riuscendo a mettere in cassaforte i tre punti in palio.Per la compagine di Sovico, quindi, un finale con il sorriso. La promozione in serie D, obiettivo dichiarato di inizio stagione, è puntalmente arrivata. Adesso arrivano le “finali scudetto” e di sicuro Vazzola e socie non staranno a guardare.



questo invece è l'articolo sul new volley tanto per farci quattro risate...fare bene attenzione alle frasi evidenziate in rosso..sono le migliori!!!:

SEVESO PASSA AD ALBIATE ED è PRIMA

Albiate-New Volley
0-3
PARZIALI:16-25, 16-25, 11-25.

ALBIATE - Il new Volley vince anche ad Albiate l’ultima partita della stagione regolare e chiude il campionato al primo posto. Un risultato straordinario per una squadra che era stata allestita per ottenere una tranquilla salvezza e che invece coach Sardelli ha trasformato in una macchina invincibile, grazie alla tenacia e alla determinazione di tutte le giocatrici. Contro un Albiate che non aspettava altro che la fine del campionato, Seveso ha giocato con tranquillità ed ha così messo in cantiere tre set con parziali abbastanza eloquenti in favore di Matacena e compagne. Al termine, il Volley Albiate ha regalato una piccola festa alle sevesine, facendo risuonare in palestra le note di “We are the champion”. Un esempio di grande sportività, quello della società del presidente Olindo Saini, che ha commesso qualche errore non riuscendo ad essere protagonista come avrebbe voluto e potuto fare.


mari

giovedì, maggio 04, 2006

FESTEGGIAMENTI


CORI DA STADIO

Guarda che mina, c’è in campo Valentina,
è una mancina, e ti schiaccia quando è in prima.

Niente timore c’è Silvia Bonsignore,
turboreattore, salta e prende l’ascensore

Questa è una manna, x la grande Marianna
la palla azzanna, a subire vi condanna

Ma che emozione, quando Billò è in azione,
che ricezione! Sfiora la perfezione.

Adrenalina, c’è in campo la Cristina,
è una faina, le avversarie le rovina.

La medicina, è Irene la divina,
lei ti trascina, proprio come una slavina.

E’ ricciolina, è Marzia la regina,
è un’agnellina, ma in campo ti rapina.

Ho l’acquolina, la Raffi si avvicina,
come una spina, nei tuoi fianchi ti rovina.

Però, perbacco, di Ilaria è questo stacco,
col suo attacco, le difese mette a scacco.

Vola sempre più su, dai schiaccia e vinci per noi,
Vola sempre più su, dai schiaccia e vinci per noi,
che siamo la curva e tifiamo per voi.


Simo :-)

mercoledì, maggio 03, 2006

articolo




Doppio trionfo nel torneo di Prima Divisione
SEVESO, SOVICO, SERIE D
Le due squadre promosse con una giornata di anticipo



VOLLEY SOVICO:Motta, Vazzola, Bonsignore,Bronzino,Zappella,Casiraghi, Arienti,Uggè,Aliprandi,Billò,Melis,Corbetta,all.Damonti.
PARZIALI:25-16, 25-16, 25-15


SOVICO - Non inganno il risultato finale, il Volley Sovico ha ottenuto la vittoria più attesa della stagione al termine della partia più “lunga” dell’anno. «Il tempo e i punti sembravano non voler passare mai - ha commentato al termine la dirigente Giuliana Ferrario - e la tensione, tra le nostre ragazze, si tagliava a fette. Sapevamo che questa vittoria poteva consegnarci la promozione in serie D ed abbiamo sentito il “peso” dell’importanza di questa gara. Quando abbiamo messo a terra il pallone del punto che ci ha dato la vittoria, è stata una vera liberazione». Pur senza Valentina Vazzola, il Volley Sovico ha subito premuto sull’acceleratore cercando di chiudere la pratica Muggiò nel minor tempo possibile.I primi due set sono flati via lisci: Sovico ha messo a terra i palloni più importanti, potendo contare oltretutto su un servizio molto efficace ed una ricezione altrettanto positiva.Pur non giocando la miglior partita della sua storia, dunque, il Sovico si è portato sul 2-0.Nella terza frazione, coach Damonti ha un bel po’ da fare per tranquillizare le sue giocatrici che partono evidentemente contratte e vanno sotto 4-1.Solo un fuoco di paglia, però, l’unico vantaggio della squadra di Muggiò. Sovico riprende a macinare gioco e punti, involandosi verso la vittoria del set e del match.Al termine, dal nulla spunta una bottiglia di spumante e comincia la festa per la promozione in serie D, conquistata da una squadra che ha tenuto lo scettro del comando per gra parte del campionato.

martedì, maggio 02, 2006

GRAZIE RAGAZZE!!!

A 12 splendide ragazze
che hanno saputo credere in loro stesse
va tutta la mia stima e il mio ringraziamento.
Grazie di cuore per le emozioni che mi avete regalato!


Presentiamo ora le protagoniste di questa promozione:

con il numero 5, il jolly della squadra, la giocatrice più tenace, dura e caparbia del gruppo, il nostro asso nella manica: UGGE’ RAFFAELLA

con il numero 22, il libero più forte del campionato, la saracinesca umana, miss 100% in ricezione: BILLO’ ELISA

con il numero 9, il centrale sicurissimo in difesa e deciso in attacco, la battitrice più temuta dalle avversarie, la muratrice più esperta: ARIENTI MARZIA

con il numero 15, l’ala più devastante della squadra, colei che attacca da tutte le posizioni del campo con una cattiveria sovrumana mettendo a ferro e a fuoco le difese avversarie: BRONZINO MARIANNA

con il numero 2, la mano più pesante del campionato, il braccio bionico, la schiacciatrice più potente, sua maestà: BONSIGNORE SILVIA

con il numero 12, la regina della rete, la principessa delle veloci, la zarina dei muri: CASIRAGHI ILARIA

con il numero 13, la palleggiatrice dalle mani d’oro, l’alzatrice dal tocco vellutato, ancora giovane ma con un futuro certo da titolare: CORBETTA CHIARA

con il numero 11, il centrale che tutti ci invidiano, l’imperatrice della schiacciata, colei che stampa a muro ogni avversaria: ZAPPELLA IRENE

con il numero 6, l’ala che passa sopra i muri delle avversarie, titanica e travolgente nelle battute, un vero gigante in squadra: MELIS MARICA

con il numero 4, l’opposto dal sangue freddo, l’impavida e coraggiosa guerriera sempre pronta ad ogni battaglia: ALIPRANDI ALESSIA

con il numero 7, la palleggiatrice dal tocco magico, l’alzatrice dal colpo chirurgico, la regista della squadra, il capitano: MOTTA CRISTINA

con il numero 8, l’opposto più forte di tutta la Lombardia, il leader della squadra, la trascinatrice delle partite decisive, l’eroica, stoica e leggendaria: VAZZOLA VALENTINA

e infine l’allenatore che ha reso possibile questa promozione, l’uomo che non ha fatto rimpiangere Gianni, il trainer con una marcia in più di una Ferrari, coach DAMONTI LUCA
Simo :-)

lunedì, maggio 01, 2006

STUPENDDDDDDO!!

FINALMENTE
È D!!!
GRAZIE A DUDDI !

è STATO STUPENDO!!!!!!

sabato, aprile 29, 2006

serie D


é fatta!!! Il volley Sovico ha ottenuto ieri sera la desiderata e ambita promozione in serie D!!!!!!!!!!!!
Brave ragazze!
Cel'abbiamo fatta!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

E un grazie al nostro affezionato pubblico che ieri sera ci ha regalato uno spettacolo grandioso ed emozionante!!

Quindi...grazie a tutti!!!!!!!!!!


martedì, aprile 18, 2006

BENE SOVICO E NEW VOLLEY SEMPRE DIVISE DA UN PUNTO
Sovicesi a segno contro il Don Bosco, sevesine bravissime a Garbagnate

Sovico-Don Bosco
3-0
VOLLEY SOVICO:Motta, Vazzola, Bonsignore, Bronzino, Zappella, Casiraghi, Uggè, Arienti, Billò, Alipriandi, Melis, Corbetta. All. Damonti.PARZIALI: 25-13, 25-14, 25-15.


SOVICO - Il primo passo verso la promozione in serie D è stato ben mosso dal Volley Sovico che ha disposto in poco tempo del Don Bosco Arese. La partita, facile nelle previsioni, è stata resa agevole dall’atteggiamento del sestetto schierato da coach Damonti che ha dovuto fare a meno dell’infortunata Vazzola, ma ha avuto tenacia, grinta e concentrazione da parte di chi è sceso in campo. Eloquenti i tre parziali a testimonianza di una superiorità netta. Grazie a questa facile affermazione, le sovicesi restano sedute sul gradino più alto della classifica, in attesa di giocare il penultimo incontro sul campo del non irresistibile CS Desiano. «Ogni partita va giocata - commenta il dirigente Ferrario - e nessuna va considerata vinta prima di scendere in campo. Commettere un errore adesso significherebbe compromettere quanto di buono abbiamo fatto sinora. Contro il CS Desiano dovremo disputare una partita attenta e senza pause, proprio come è successo contro il Don Bosco».Vista la posta in palio, è lecito attendersi che il Volley Sovico non voglia distrarsi proprio adesso...

Omi-New Volley
0-3
NEW VOLLEY SEVESO:Cappellini, Matacena, Di Francesco, S. E. Belluco, S. Belluco, Pacquola, Campioli, Lanzini, Proserpio, Ravelli, Pizzoccoli, Panzeri, Pagani. All. Sardelli.

PARZIALI:20-25, 22-25, 23-25.

GARBAGNATE MILANESE - Al termine di una partita ricca di colpi di scena, il New Volley Seveso conferma il suo eccellente stato di forma e vince sul campo di un’avversaria che era dato in grande condizione (le garbagnatesi avevano fermato il CFP Bresso) e che sino all’ultima palla hanno lottato allo spasimo pur di mettere in difficoltà la quotata avversaria. Coach Sardelli ha però diretto con maestria le sue ragazze all’ennesima grande impresa di questa indimenticabile stagione. Tre set tiratissimi, portato avanti punto su punto dalle protagoniste. Seveso si è portata sul 2-0 grazie ad una grande forza di volontà, emersa su un campo brutto e scivoloso. Nel terzo set le cose sembrano mettersi male per il New Volley che si trova sotto di sette punti. Il coach decide un doppio cambio, inserendo Federica Cappellini in palleggio e Federica Proserpio: la mossa si rivela vincente perchè le sevesine recuperano punto su punto e guadagnano la parità. L’incontro prosegue sul filo del rasoio sino al 22-22. Qui nuovo decisivo allungo del New Volley che si porta 24-22 e mette poi a terra la palla della vittoria.


Un derby dalle mille emozioni
VERANO FRENATA DA ALBIATE
La Polisportiva vince al tie-break - Giallo blu mai dome

Pol. Veranese-Volley Albiate
3-2
PARZIALI:25-15, 23-25, 25-18, 22-25, 16-14.


VERANO - Sono sempre scintille tra Verano e Albiate. Che sia di cartello o amichevole la gara tra queste due formazioni assume sempre i connotati di scontri decisivi. Andata e ritorno in dieci set, con la prima parte favorevole ad Albiate e il secondo incontro positivo per la Polisportiva.Peccato che con solo due punti in cassa la possibilità di accedere alla D resta, per Verano, una chimera.Gara molto fisica con qualche buona prova di attacco tecnico supportato da parte veranese da un'intesa magistrale tra la ricezione e la prima linea.Primo e terzo abbastanza lisci per le ragazze di Santambrogio, mentre il secondo e quarto set lasciano l'amaro in bocca alle atlete giallo nere anche perché dall'altra parte della rete c'è un Albiate che è ben lontano dall'essere appagata o demoralizzata come classifica potrebbe far pensare. Tutto deciso al tie-break, quindi. Quando sembrava che l'incontro avesse esaurito la carica agonistica, le due formazioni hanno dato il meglio.Partenza bruciante del Volley Albiate, che cambia al doppio della Polisportiva e continua a correre fino all'undicesimo punto.Rimette ordine coach Santambrogio e Verano comincia la rincorsa davvero entusiasmante per chiudere al quinto una partita di un'ora e quaranta. Stop per la Pasqua, ma il prossimo impegno a Seveso il 28 aprile è davvero un'occasione per dimostrare che più di due o tre compagini potevano aspirare al passaggio di categoria

SIMO MI ASPETTO UN COMMENTONE DEI TUOI...E SAI A CHE SQUADRA MI RIFERISCO..AHAH
www.giornaledicarate.it

sabato, aprile 15, 2006

buona Pasqua

voley sovico-don bosco 3-0

le diocesi di sant'anna e don bosco ci hanno lietamente portate alla pausa pasquale!auguri di buona Pasqua a tutti!




Simo :-)

mercoledì, aprile 12, 2006

SOVICO, CI SIAMO...

Volley Sovico-S.Anna 3-0

VOLLEY SOVICO:Motta, Vazzola, Bonsignore, Bronzino, Zappella, Casiraghi, Uggè, Arienti, Billò, Alipriandi, Melis, Corbetta. All. Damonti.PARZIALI:25-15, 25-18, 25-22.

SOVICO - Il conto alla rovescia è già iniziato. Battendo per 3-0 la Pallavolo S.Anna di Milano, il Volley Sovico ha compiuto altri tre passi verso la conquista del primo posto in classifica, con tutti gli annessie i connessi. Davvero efficace la prestazione delle sovicesi, che hanno annullato le velleità di una delle compagini più in forma del momento, come testimoniato dalla recente vittoria contro il Bresso.Damonti ha preparato per bene questa partita, consapevole dell’importanza, e già dal primo set il Volley Sovico ha dettato legge, acquisendo un vantaggio poi aumentato sino al 25-15 finale.Trascinate da una Bronzino davvero scatenata, le ragazze di Sovico hanno saputo controllare per bene anche l’ovvia reazione della compagine milanese che soprattuttonella terza frazione ha stretto le maglie della difesa, aumentando un po’ il grado di difficoltà dell’incontro.Dall’altra parte della rete,però, c’era un Sovico attento, concentrato e molto determinato. Una squadra che ha gestito con autorità anche il momento più delicato del match, vincendo la terza frazione ed aggiudicandosi coì i tre punti in palio, grazie ai quali il Volley Sovico resta al comando della classifica del girone B di Prima Divisione.Non è però ancora il tempo di pensare alla Pasqua, perchè mercoledì si torna in campo per disputare l’incontro di recupero con il Don Bosco Arese. L’impegno non è di quelli impossibili, ma occorrerà comunque massima concentrazione per ottenere il risultato sperato

www.giornaledicarate.it

sabato, aprile 08, 2006

doppia vittoria

VOLLEY SOVICO-S.ANNA 3-0
bella raga!!ovviamente oltre alla nostra prestazione positiva dobbiamo fare i compliementi anche alla MARZIA che proprio ieri si è laureata(2 volte)con 100!brava marzia per la duplice laurea,per avere mantenuto il sangue freddo anche quando la spia del computer segnalava che la batteria era scarica e per la caduta in partita di ieri!onsomma una giornata da ricordare!!!(bravo anche fabri che è intervenuto quando ha letto il panico negli occhi della marzia alle prese con la chiavetta e il mouse "strano"...)
quindi dato che da ieri c'è una dottoressa in più in squadra questo significa che...stasera c'è cibo e alcool(vero che c'è alcool marzia????)a volontà..

venerdì, aprile 07, 2006

CHE GUFATA

NEW VOLLEY- BRESSO 3-0...
sarà che qualcuno direttamente interessato al volley sovico sia andato a seveso per gufargliela per benino al bresso??ma noooooooooooo figuriamoci,c'era solo organizzato il ritrovo in palestra per raggiungere tutti insieme( senza rischio di perdersi) il palazzetto di seveso...



MARI

martedì, aprile 04, 2006

aspettando Bibione 2 la vendetta..







La squadra del volley sovico lo scorso anno ha partecipato al prestigioso e ambito torneo di beach volley (sport molto fisico, faticoso e anche tattico) nella località di Bibione, luogo non adatto a tornei di tale importanza per via della distrazione causata dal mare. Per questo le nostre abbronzate atlete non hanno conquistato la vetta del podio, anche se hanno raggiunto una posizione in classifica di grande riguardo(momentaneamente mi sfugge).
Le nostre ragazze sono state apprezzate da tutti gli atleti presenti. Osserviamole in azione:nella foto centrale si può ammirare il movimento atletico e aggraziato di Bronzino(ragazza importante per la società di sovico). è palesemente chiaro che dopo aver preso la palla in questo meraviglioso tuffo, Bronzino si rialzerà in piedi pronta per una nuova difesa dopo una rullata tecnicamente perfetta fatta su un terreno insidioso. Passiamo ora a Vazzola, la "meno giovane" del gruppo. Conscia del fatto di appartenere a una squadra di ragazze fighe e atletiche, sfoggia un look aggressive all'ultima moda. Quei codini hanno attirato non solo gli altri giocatori, ma anche i nonnetti con i nipoti che passeggiavano per il lungomare. Vazzola a fine partita ha regalato la maglia sudata e puzzolente a un suo grande fan,chiamato Cazzaniga(sarà il vicino di casa di quelli di mai dire goal??).Si può vedere poi nella foto in alto un meraviglioso gesto tecnico di Bonsignore che prende una palla molto insidiosa aiutando così la squadra a vincere una delle tante partite. Si può notare un suo compagno (Gibi)di squadra allibito dalla sua bravura.(a fine partita le chiederà 1 autografo che conserverà gelosamente nel portafoglio).La bravura tecnica di Bonsignore stupisce tutti i partecipanti. Se si vuole invece carpire i segreti della battuta bisogna guardare il signor Tosi(Fabri),del quale percepiamo l'incredibile sforzo di concentrazione con un'espressione che sembra però più data dal pensiero dell'imminente spuntino post-partita..e infine si arriva al palleggio. Arienti,ragazza che si sta per laureare in ingegneria gestionale(perchè le nostre ragazze sanno anche studiare), si cimenta nel fondamentale che meglio le riesce. Chi mai è capace di palleggiare con il pallone dentro la testa!! Quindi diciamo...brava Arienti e brave ragazze del volley Sovico!!!!

SILVIA


This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Free Web Counter
Counters